L’ultima frontiera del precariato giornalistico è quella dei cronisti pagati a metro quadro, come la pizza al taglio. Gli sventurati colleghi, ai quali va tutta la nostra solidarietà,